10 frasi meravigliose tratte dai libri. #01

10 frasi meravigliose tratte dai libri:
Le frasi che troverete citate sono in ordine casuale, tutte bellissime, amate da molti e conosciute come i libri da cui provengono.
Questa è una serie di articoli che proporrò spesso, sperò sia di vostro gradimento.

  1. Capita che sfiori la vita di qualcuno, ti innamori e decidi che la cosa più importante è toccarlo, viverlo, convivere le malinconie e le inquietudini, arrivare a riconoscersi nello sguardo dell’altro, sentire che non ne puoi più fare a meno… e cosa importa se per avere tutto questo devi aspettare cinquantatré anni sette mesi e undici giorni notti comprese?
    estratto dal libro: L’amore ai tempi del colera, di Gabriel García Màrquez.
  2. È un amore disinteressato: Teresa non vuole nulla da Karenin. Non vuole nemmeno l’amore. Non si è mai posta quelle domande che torturano le coppie umane: mi ama? A mai amato qualcuno più di me? Mi ama più di quanto lo ami io? Forse tutte queste domande rivolte all’amore, che lo misurano, lo indagano, lo esaminano, lo sottopongono a interrogatorio, riescono anche a distruggerlo sul nascere. Forse non siamo capaci di amare proprio perché desideriamo essere amati, vale a dire vogliamo qualcosa (l’amore) dall’altro invece di avvicinarci a lui senza pretese e volere solo la sua semplice presenza.

    estratto dal libro: L’insostenibile leggerezza dell’essere di Milan Kundera

  3. Noi viviamo per i libri. Dolce missione in questo mondo dominato dal disordine e dalla decadenza.
    estratto dal libro: Il nome della rosa di Umberto Eco
  4. Non si fanno mai sbagli. Gli eventi che ci tiriamo addosso, per sgradevoli che siano, sono necessari al fine di apprendere quello che imparare dobbiamo.
    estratto dal libro: Un ponte sull’eternità di RIchard Bach
  5. Vorrei che nei momenti di disperazione non ti venga in mente di invidiare la felicità degli altri, le fortune, i successi degli altri, le certezze, i risultati, le luci nelle case degli altri: dappertutto c’è del bene, dappertutto c’è del male.
    estratto dal libro: Le luci nelle case degli altri di Chiara Gamberale
  6. Su di te è stato pronunciato un verdetto, e nella certezza che a quel verdetto non potrai scampare sta proprio la sofferenza più terribile, la più spaventosa che ci sia al mondo.
    estratto dal libro: L’idiota – Fedor Dostoevskij
  7. La vita mi sembra troppo breve per trascorrerla coltivando risentimenti e prendendo nota dei torti subiti. In questo mondo siamo tutti, e non possiamo non esserlo, carichi di colpe.
    estratto dal libro: Jane Eyre di Charlotte Bronte
  8. Io non lo so come sto, non ci voglio pensare. Certe volte è meglio non saperlo, come stiamo.
    estratto dal libro: L’amore che ti meriti di Daria Bignardi
  9. Essa decise, entro di sé, di non disturbare mai più, né con un segno né con uno sguardo, il tranquillo decorso della vita di quell’uomo, ma la decisione di evitare un male raramente prende corpo prima che il male non sia tanto progredito da rendere impossibile evitarlo.
    estratto dal libro: Via dalla pazza folla di Thomas Hardy
  10. Perché nella vita capita di rinunciare alle persone migliori a favore di altre che non ci interessano, che non ci fanno del bene, semplicemente ci capitano tra i passi, ci corrompono con le loro menzogne, ci abituano a diventare conigli?
    estratto dal libro: Venuto al mondo di Margaret MazzantiniUn saluto da Alice.
    10 frasi meravigliose tratte dai libri