Mentivo per proteggermi, Jennifer Egan

Mentivo per proteggermi

Mentivo per proteggermi

Avrei mentito, naturalmente.

Mentivo molto, e a ragione: per proteggere la verità.

Per salvaguardarla, come se indossassi gemme finte per non farmi rubare quelle vere, o per non sminuire il valore facendone un uso eccessivo. Conservavo gelosamente la verità che possedevo, perché le informazioni non erano cose.

Erano incolori, inodori, prive di forma, e dunque indistruttibili.

Non c’era verso di ritirarle o invalidarle, impossibile arrestarne la proliferazione.

Raccontare a qualcuno un segreto era come infilare del plutonio in un busta di plastica da freezer: l’informazione sarebbe inevitabilmente sopravvissuta all’amicizia o all’amore o alla sfiducia cui la si era affidata.

E a quel punto era come averla svelata.

Jennifer Egan – Guardami

 

Leggi anche:

  1. Emozioni, una serie di risposte a stimoli esterni ed interni
  2. Salvami da questo malamore
  3. Un giorno mi piacerebbe dirti che
  4. Mi manco, è per questo che voglio andare via.
  5. La mente è la nostra migliore alleata nelle situazioni difficili
  6. Poi ti innamori e quella vita diventa grande e diversa
  7. La vita è uno splendido libro dalle pagine bianche.
  8. Credo nel grande amore, ma agisco nel modo inverso. 
Photo: Frank Mckenna