Ti voglio sposare adesso. Gio Evan.

Ti voglio sposare adesso.

– Mi vuoi sposare?
– No– Davvero no?
– Sì davvero no, non voglio sposarmi.

– Perché non mi ami?
– Sì che ti amo ma non voglio che ci sposiamo, ecco se vuoi possiamo levare la S e ci “posiamo”.

– Ci posiamo?
– Sì ci posiamo, su un bel prato di fiori magari, e dopo potremmo, se ti va, levare anche la P e così ci “osiamo”.

– Ci osiamo?
– Sì, perché no, il prato di fiori, io e te che osiamo di noi, e magari quando i sudori saranno diventati un odore solo, leviamo anche la O, così rimane il “siamo”.

– Il siamo?
– Sì il siamo, la presenza, e una volta diventati una cosa sola, consapevoli, leviamo anche il SI per dare la nostra conferma al cielo, e tra noi rimarrà solo e per sempre “amo”.

– Allora ricapitoliamo: sposiamo, posiamo, osiamo, siamo e amo. giusto?
– Giusto.

– Lo voglio.

Ti voglio sposare adesso, citazione di Gio Evan.

Ti voglio sposare adesso